Un po’ di magia nella strategia di digital advertising su Facebook

0

Le varie possibilità di promozione personale, del proprio business e del brand aziendale attraverso i social network rappresentano ormai una realtà del digital marketing. Spesso, anche a livello professionale, si ignora il grande potenziale del social advertising che, nel caso specifico di Facebook Business, corrisponde ad una varietà e profondità dei servizi di marketing che va ben oltre la semplice promozione di post e acquisizione di like.

La chiave delle incredibili potenzialità di marketing di Facebook risiede nell’enorme mole di dati relativi agli utenti che la piattaforma mette al servizio degli inserzionisti, a disposizione per la pianificazione strategica ed il lancio di campagne promozionali social-based.

Oltre alle funzioni mainstream di Facebook Business, è possibile fare ricorso ad alcune strategie “magiche“… 

Contatti e-mail e target personalizzato

La scelta del pubblico di riferimento della propria campagna rappresenta una delle sfide decisive in sede di analisi e planning della strategia: da questo punto di vista, le possibilità di segmentazione – anche combinate – offerte dalle funzionalità di advertising di Facebook Business sono pressoché illimitate.

Spesso però può essere necessario raggiungere clienti già acquisiti, per rinsaldare connessioni precedenti, implementare azioni di fidelizzazione e promozione di nuovi prodotti ed iniziative o semplicemente per sfruttare una maggiore propensione all’acquisto di una fascia di utenti che già conosce il brand o l’azienda.

A tal fine è possibile sfruttare una delle funzionalità offerte dalla piattaforma di advertising di Facebook, introducendo nell’audience personalizzata individuata dalla piattaforma anche i contatti iscritti al social ottenuti attraverso azioni di marketing precedenti; le liste di indirizzi e-mail già a disposizione possono rientrare nel target personalizzato della campagna: a differenza di una campagna di direct marketing attraverso l’invio di una newsletter, il cui tasso di apertura può limitarsi mediamente ad un 20%, l’interesse suscitato dai contenuti di un annuncio su Facebook è esponenzialmente maggiore, supportato da un pubblico di riferimento che ha già espresso interesse per il prodotto o il servizio, garantendo un sicuro successo in termini di conversioni e ROI.

La forza del retargeting

Il potenziale del retargeting in una strategia di digital marketing è talvolta sottovalutato, spesso offuscato dalle difficoltà operative e tecnologiche che ne contraddistinguono l’implementazione. La piattaforma di advertising di Facebook rende semplice l’utilizzo delle funzioni di remarketing grazie al tool pixel, che permette il tracciamento del profilo dei visitatori sul proprio sito web e la conseguente riproposizione delle campagne social a questa stessa audience individuata.

Il tasso di conversione medio di annunci che sfruttano la tecnologia di retargeting è del 70%, ma tale indice di successo su Facebook Business è esponenzialmente superiore, con click through rates 20 volte maggiori generati da annunci visualizzati sul newsfeed e con costi per click e costi per acquisizione più bassi fino ad oltre il 75% rispetto agli standard dell’advertising digitale potenziato dal retargeting.

Il potere segreto dei post non pubblicati

Una ulteriore possibilità messa a disposizione da Facebook Business è rappresentata dai dark posts, ovvero post sponsorizzati che non sono direttamente pubblicati nel feed della Pagina e visibili ai Fan.

Oltre a supportare le caratteristiche standard di contenuto – quali testi, link, call to action, foto, video, eventi ed offerte – i dark posts permettono la normale personalizzazione del target di riferimento e del timing di visualizzazione proposta da Facebook, oltre alle classiche possibilità per gli utenti di commentare, condividere ed aggiungere una reaction.

Le caratteristiche peculiari dei post non pubblicati ne fanno un incredibile strumento di insight per analizzare l’efficacia organica delle tipologie di post e contenuto con maggiore engagement e reach sulla Page aziendale e professionale, monitorandone l’andamento e valutandone i risultati all’interno di sessioni di A/B testing.

Nico Fierro
Vado pazzo per la pizza margherita, Sergio Leone, il mare alle sette della sera, Jorge Luis Borges, la carbonara, Mark Lanegan, le patatine all'una di notte, la faccia di Takeshi Kitano, Johnny Cash, il finale di Papillon, quel genio di Roger Waters, Italo Calvino, il Barolo e Marisa Tomei.

Non perderti la #SMMTO Weekly News!

Ogni settimana notizie, aggiornamenti e hot topics su social e content marketing, e-commerce, startup, growth hacking, mobile & app, web inspiration e lifestyle news.